No al Biodigestore: abbamo scritto all’UNESCO!

No al Biodigestore: Caserta Decide scrive all’UNESCO

Clicca qui per leggere la lettera.

Per l’UNESCO ciò rende un’opera Patrimonio dell’Umanità non è solamente l’opera in sé ma anche l’ambiente circostante. Come può allora il Comune di Caserta pensare di realizzare a 500 metri dalla Reggia un impianto definito tecnicamente “industria insalubre di I classe”, invadendo di camion dei rifiuti la via di accesso alla Reggia, ovvero Viale Carlo III?

Caserta Decide ha scritto una missiva indirizzata alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e aII’Associazione beni italiani patrimonio mondiale.
Chiediamo che l’UNESCO intervenga per verificare l’impatto del biodigestore sulla Reggia e il suo complesso, non solo dal punto di vista strettamente tecnico, ma dal punto di vista del deterioramento del bene e del territorio circostante, per tutelare la Reggia ed evitare ripercussioni sul turismo della città.

Abbiamo già annunciato che ci opporremo in ogni modo alla costruzione del biodigestore, per vie amministrative e con mobilitazioni di piazza.

Lascia un commento