Agire nella città che cambia, 1° Congresso di Caserta Decide

Sabato 26 e Domenica 27 novembre si è svolto il primo congresso di Caserta Decide. Un momento fondamentale per la vita del movimento, per immaginare insieme la strada da intraprendere verso il futuro. Il congresso si è sviluppato in due giornate: Sabato 26 novembre dalle 17.00, “Dentro e fuori il consiglio comunale”, evento in cui sono state raccontate, direttamente dai cittadini e le cittadine coinvolti, le battaglie che Caserta Decide ha organizzato o supportato.

L’evento era diviso in 3 momenti tematici. Il primo è stato “Inventare la prossimità”, in cui sono intervenuti/e su diritti e welfare: Diana Errico sulle politiche di genere; Ibrahima Ouattara sulla vicenda del sindacato ispettivo nelle case di accoglienza SAI; Angela Carlomagno sulla nomina degli scrutatori e scrutatrici tramite graduatoria ISEE; Gloria Martignetti sulla questione dei referendum cittadini; Giani Pietro sulla questione dell’affidamento del Palavignola. Successivamente, è stato il turno di “Abitare i margini” in cui hano preso parola sul lavoro fatto nelle periferie della città: Domenico Varone per San Clemente; Pina Di Giacomo sul quartiere Acquaviva; Assunta Di Rauso per Parco degli aranci. Il pomeriggio è terminato con la discussione “Salviamo il pianeta”, terzo panel, in cui sono intervenuti/e: Francesco Apperti sulle piste ciclabili e la mobilità; Enza Sesio sull’acqua pubblica; Stefania Caiazzo sul Macrico. I dibattiti sono stati moderati dalla giornalista Nadia Verdile che ringraziamo di cuore, così come la compagnia teatrale Fabbrica Wojtyla, intervenuta per un bellissimo intermezzo teatrale.

Il congresso, è proseguito domenica 27 Novembre dalle ore 9.00 con l’assemblea plenaria, per una discussione aperta e franca con moltissimi/e partecipanti. Al termine, è stato approvato il documento congressuale che trovate qui ed è stato eletto il nuovo coordinamento composto da: Sara Femiano come coordinatrice, Virginia Anna Crovella come vice coordinatrice, Giulia Esposito come segretaria, Alessandro Sifo come tesoriere, Vincenzo Fiano, Ferdinando Errichiello, Antonello Fabrocile e Antonio Cioffi.

Il futuro del movimento e di Caserta è nelle nostre mani!

Lascia un commento